http://www.ariannavanini.it/italiano/files/gimgs/75_29percento.jpg
29percentodime/2006/grasso animale, soda caustica, acqua/cm6x39x173
http://www.ariannavanini.it/italiano/files/gimgs/75_29percentodettaglio.jpg
29percentodime/2006/dettaglio della superficie/grasso animale, soda caustica, acqua/cm6x39x173

29percentodime/2006
grasso animale, soda caustica, acqua/cm6x39x173



Questa scultura si presenta come una lastra di sapone. Le sue dimensioni corrispondono rispettivamente alla mia altezza e alla larghezza delle mie spalle. Per realizzarla ho utilizzato una quantità di grasso suino (il più simile a quello umano) pari alla mia effettiva massa grassa.
Il sapone è una materia affascinante, viva. La sua superficie subisce modificazioni nel corso del tempo. A seconda delle condizioni di umidità, si formano grinze, rughe, come se fosse una vera “pelle”.
Attraverso la saponificazione ho inteso “purificare”, accettare una parte di me, quella che oggi normalmente ci insegnano a considerare brutta o dalla quale vorrebbero farci separare. Io la considero invece una sorta di autoritratto parziale, precisamente del ventinove per cento di me stessa.