http://www.ariannavanini.it/italiano/files/gimgs/74_habitat1.jpg
habitat/2007/particolare/legno di noce/cm26x22x129
http://www.ariannavanini.it/italiano/files/gimgs/74_habitat2.jpg
habitat/2007/legno di noce/cm26x22x129

habitat/2007
legno di noce/cm26x22x129



Habitat può assomigliare nelle dimensioni ad una gabbia per roditori. Perfino il suo aspetto formale per un momento inganna l’occhio di chi guarda. Normalmente le gabbie sono dotate di una piccola ruota che i criceti utilizzano per correre.
Ma qui colpisce un’apparente sproporzione: una strana ruota occupa quasi la metà dello spazio. Anche il materiale con cui è costruita la gabbia può destare qualche sospetto nello spettatore: di solito viene utilizzato il ferro, resistente e adatto ad impedire la fuga dei “piccoli abitanti”. In questo caso, però, sono state utilizzate sottili bacchette di legno di noce.
Habitat è una gabbia costruita su base antropometrica, un modello in scala 1:10, “su misura” per esseri umani di media altezza. L’esilità delle sbarre suggerisce una reclusione volontaria, forse scelta, anche se inconsapevolmente. L’aspetto ludico risulta quasi ossessivo, esasperato dalla vuotezza sinistra della gabbia e dalle dimensioni della sua ruota, che da “gioco” animale diviene spettro di un’alienazione.